VESCOVI (LEGA): «LE FUSIONI TRA COMUNI NON SONO UNA PANACEA»

Manuel Vescovi
Manuel Vescovi

FIRENZE. In merito alla ventilata ipotesi di possibili unioni intercomunali fra Agliana, Montale e Montemurlo, queste alcune considerazioni di Manuel Vescovi, capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord.

“Sembra che ci sia in atto una sorta di “fusionomania” – afferma il consigliere – ma bisogna andare cauti con questa voglia di aggregazione fra località, talvolta diverse fra di loro”.

“Il nodo principale – insiste Vescovi – è, poi, come si arriva a queste fusioni; bisogna assolutamente evitare imposizioni dall’ alto, come nel caso eclatante di Abetone e Cutigliano, dove non è stata minimamente rispettata la volontà dei cittadini”.

“Non siamo contrari a priori – sottolinea l’esponente leghista – che due o più realtà si fondano assieme, ma è il metodo con cui si arriva a questa determinazione che va cambiato”.

“A nostro avviso – conclude Manuel Vescovi – se la maggioranza dei residenti nelle località coinvolte dalla consultazione referendaria approvano la fusione, allora è giusto procedere; in caso contrario, ad esempio, se solo in un comune si raggiunge il pieno assenso da parte dei cittadini, mentre nell’ altro non c’è la volontà maggioritaria in merito, allora l’unione non deve essere consentita, nè tantomeno decisa d’ arbitrio dalla Regione Toscana”.

[filippini – lega nord toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento