VESCOVI (LEGA NORD): «ESTAR: UNA BRUTTA STORIA INFINITA»

«Mi riferisco a quei lavoratori del comparto sanitario toscano che sognavano di accedere al tanto agognato e meritato posto di lavoro»
Manuel Vescovi
Manuel Vescovi

FIRENZE. “Da mesi – afferma amaramente Manuel Vescovi, capogruppo in Consiglio regionale – migliaia di persone stanno vivendo un vero e proprio dramma, lavorativamente parlando”.

“Mi riferisco – prosegue Vescovi – a quei lavoratori del comparto sanitario toscano che sognavano di accedere al tanto agognato e meritato posto di lavoro”.

“Invece – insiste il Consigliere – dopo uno spiraglio positivo, apertosi a settembre, il Tar ha rimesso tutto in discussione, intimando di cancellare le graduatorie che già l’Estar (Ente di supporto tecnico-amministrativo regionale) aveva bloccato l’estate scorsa”.

“Come Lega – asserisce Vescovi – abbiamo seguito fin dall’inizio la vicenda, incontrando personalmente anche alcune delle persone coinvolte che, ora, sono ripiombate in una comprensibile disperazione”.

“Un tira e molla allucinante – continua l’esponente leghista – che, tra l’altro, blocca l’immissione di nuovo personale in un settore, quello della sanità, che necessita assolutamente di forze nuove e specializzate”.

“Un danno, quindi – conclude il rappresentante del Carroccio – che colpisce indirettamente anche tutte quelle persone che devono sottoporsi ad esami o interventi, magari, giocoforza, rinviati a data da destinarsi, proprio per l’atavica carenza di personale nei nosocomi toscani”.

[filippini – lega nord]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento