vi piace l’europa? DECRETO SALVABANCHE: «COSÌ IN FUMO I RISPARMI DI UNA VITA»

Banca Etruria
BancaEtruria

MONTECATINI. Riceviamo una lettera-denuncia da parte di un cittadino residente a Montecatini sulla vicenda del decreto “Salvabanche” letta dalla parte del risparmiatore – il nostro lettore scrive per conto della nonna – che ha visto andare in fumo i propri risparmi:

“Salve sono Alessandro Giannoni, residente a Montecatini Terme (Pt) in via ***. Scrivo per conto di mia nonna Luciano Bianca Cosima, anch’essa residente presso il mio indirizzo, per metterla al corrente della situazione venutasi a creare a seguito della decisione del governo di salvare quattro banche.

A mia nonna sono state vendute, senza nessuna spiegazione sulla rischiosità né sul tipo di investimento, €. 45.000 di obbligazioni subordinate da parte della banca Popolare dell’Etruria e del Lazio che di fatto, dopo il “salvataggio” della stessa banca, valgono zero. Erano i risparmi di una vita, accantonati con fatica, per assicurarsi una vecchiaia dignitosa e non mi sembra giusto che un governo salvi 4 banche con i risparmi dei correntisti delle stesse banche; viene meno così una delle certezza della vita delle persone: il risparmio, che in Italia è particolarmente sentito come la casa di proprietà.

A questi soldi ne vanno aggiunti 30000 di mia zia… La ringrazio anticipatamente per quello che potrà fare.

Alessandro Giannoni

Pr la Lega Nord Montecatini è intervenuto Francesco Bentivegna:

“Nell’Europa dei banchieri, della massoneria e del Nwo è stata di fatto legalizzata la Rapina Bancaria. Dopo averci costretto a mettere tutti i “nostri” risparmi nelle banche, l’Europa Unita (solo quando c’è da rubare) ha pensato bene di rendere la rapina bancaria legale.

Francesco Bentivegna (Lega Nord)
Francesco Bentivegna (Lega Nord)

Da oggi persone che hanno lavorato una vita, magari nei campi sotto sole, gelo, acqua e ghiaccio possono vedersi rapinati in maniera legale dei risparmi di una vita.

Risparmi che potevano garantirgli una vecchiaia serena, che poteva aiutarli a curarsi in caso di malattia, che potevano permettergli di aiutare i figli molto spesso disoccupati a causa delle leggi finanziarie di questa maledetta Europa Unita (ad intermittenza).

Solo in Italia centinaia di migliaia di famiglie si sono viste derubare dei loro risparmi da banchieri e politici senza scrupoli. E questo avviene nella maniera più subdola e cioè sfruttando l’ignoranza e la buona fede di chi stipula azioni bancarie, spesso inconsapevoli di quello che stanno sottoscrivendo, abbindolati da banchieri senza scrupoli.

Inoltre mi chiedo; ma alla sottoscrizione di questi titoli esisteva già questa Legge truffa? Non mi pare! Un governo che non si schiera apertamente contro questa “rapina” è un governo complice e dovrebbe essere perseguito per “associazione a delinquere legalizzata”.

Ma si sa Politica e Finanza sono spesso le due facce della stessa medaglia. Vi riporto solo una delle migliaia di denunce fatte da “normali” cittadini. Oggi è successo a loro, domani potrebbe accadere a voi.

Francesco Bentivegna

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento