VIA AI LAVORI PER LA RIQUALIFICAZIONE DI VIA PISTOIESE E DI VIA UMBERTO GIORDANO

Saranno realizzati anche due parcheggi al Macrolotto Zero. A partire da oggi lunedì 27 settembre fino al 9 maggio a fase progressive. In distribuzione 2000 depliant informativi. L’opera, realizzata con i ribassi d’asta dei tre cantieri del Piano di Innovazione urbana, “ricuce” l’area con percorsi ciclopedonali interni e diretti verso il centro e gli altri quartieri

Rendering riqualificazione via Pistoiese a Prato

PRATO. Inizieranno oggi lunedì 27 settembre i lavori per la riqualificazione di via Pistoiese e di via Umberto Giordano e per la realizzazione di due parcheggi scambiatori in piazza 5 marzo e tra via Nino Rota e via Orti del Pero nell’ambito del Progetto Innovazione Urbana del Macrotto Zero. Le opere avranno una durata di circa 7 mesi, sono programmate fino al 9 maggio, proseguendo a tappe progressive a partire da via Orti del Pero, comunque senza mai chiudere al traffico.

Il finanziamento dell’opera deriva dai ribassi d’asta dei tre cantieri della Medialibrary – bar e coworking di via Filzi – via Pistoiese, del Mercato Metropolitano di via Giordano e del Playground di via Giordano – via Colombo, le tre anime del Piano di Innovazione urbana, da cui sono stati “ritagliati” per il riassetto della mobilità dell’area 957.528 della Regione Toscana attraverso i fondi POR FESR 2014-2020 e 329.144 euro del Comune di Prato.

Invece dai ribassi d’asta delle 20 opere dell’intero Piano di Innovazione Regionale derivano i fondi con cui saranno realizzati gli interventi del PIU 2 nelle aree verdi di San Paolo e Chiesanuova: il giardino di via Vivaldi, l’area sgambatura cani di via Zandonai, il giardino di via dell’Alberaccio, quello di via Lorenzo da Prato, il giardino di via del Campaccio e l’area scoperta di via dei Gobbi a Chiesanuova.

L’investimento complessivo del PIU al Macrolotto Zero è di 8 milioni e 200mila euro (6 milioni della Regione e 2,2 del Comune).

L’obiettivo è realizzare una rete integrata e qualificata di infrastrutture a servizio della mobilità sostenibile, cercando di ottimizzare il sistema dell’accessibilità della città, con particolare riferimento all’integrazione dei modi di trasporto, all’incentivazione dell’uso della mobilità ciclabile nelle migliori condizioni di sicurezza stradale: “Si tratta di una riqualificazione complessa e articolata, partita nel 2020 con l’inaugurazione del playground che oggi è frequentatissimo e proseguita quest’anno con l’apertura del mercato metropolitano, che sta dando risultati davvero soddisfacenti — dice il sindaco Matteo Biffoni —

Nei primi mesi del 2022 sarà aperta anche la medialibrary con bar e spazio coworking e sarà realizzato il riassetto della mobilità dell’area che viene avviato la prossima settimana, la quadratura del cerchio per riqualificare davvero questa parte della città in cui c’erano molti problemi di vivibilità e nessuno spazio o funzione pubblica. Facendo un investimento importante abbiamo riportato queste funzioni e nuovi spazi verdi e pubblici in quest’area rendendola fruibile da parte di tutta la città e non solo”. “Il senso dell’intervento di rigenerazione urbana è dato proprio dalle connessioni ciclopedonali che uniranno tutte le parti del Piano, che ha dato un nuovo volto a tutto il quartiere – aggiunge l’assessore Barberis — Tutto, comprese le aree verdi del PIU 2 di San Paolo e Chiesanuova saranno collegate dalla mobilità sostenibile, con un potenziamento e la valorizzazione degli spazi pubblici”.

Rendering riqualificazione via Pistoiese a Prato 1

A partire da questa settimana saranno distribuiti porta a porta 2.000 depliant informativi sull’intervento a residenti, commercianti ed esercizi pubblici.

Il progetto realizza una porzione importante di percorsi ciclo-pedonali che si innestano nella rete ciclabile esistente ed in quella prevista dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e dal Piano Operativo: i nuovi tratti attraverseranno e collegheranno il Macrolotto Zero con il quartiere di San Paolo, il campus scolastico a sud del quartiere, San Giusto ed il centro storico.

Così gli edifici industriali posti all’interno dei quadranti urbani attualmente raggiungibili esclusivamente dalle strade pubbliche si troveranno inseriti in un nuovo assetto dotato di una rete stradale principale ed una rete di percorsi pedonali, ciclabili e spazi pubblici connettivi. I nuovi spazi pubblici dovranno generare un sistema organico di percorsi e luoghi di qualità – ad esempio piccole piazze, corti alberate e giardini, illuminati con 74 nuovi lampioni a led. Sarà soprattutto generata una forte connessione pedonale e ciclabile con il Centro Storico – attraverso l’asse via Pistoiese / Via S. Vincenzo – e con il nuovo Parco Urbano nell’area dell’ex Ospedale.

Nello specifico il progetto prevede la realizzazione di una corsia carrabile a senso unico su via Pistoiese e di due corsie carrabili a senso unico su via Umberto Giordano. La parte restante delle sezioni stradali esistenti viene utilizzata per ampliare e qualificare gli spazi pubblici con marciapiedi e percorsi promiscui ciclo-pedonali.

I marciapiedi in via Pistoiese lato sud avranno una larghezza variabile da 1,5 a 3,5 metri, lato nord larghezza minima 2,5 metri e in via Giordano larghezza fissa di 4 metri. Tutti gli attraversamenti su via Pistoiese e quello tra via Giordano e via Pistoiese, interessati da una maggior mole di traffico veicolare rispetto alla viabilità secondaria, saranno inoltre adeguatamente illuminati nelle ore serali e notturne.

Descrizione interventi – riqualificazione via Umberto Giordano

Via Umberto Giordano è stata ripensata come strada a senso unico in direzione nord-sud; la diminuzione della sezione stradale dedicata al traffico veicolare consente di razionalizzare i parcheggi lungo la strada, che vengono infittiti in quanto orditi in senso ortogonale e di realizzare un percorso promiscuo ciclo-pedonale alberato nel grande spazio pavimentato a ridosso degli edifici esistenti.

Il percorso ciclopedonale è ottenuto ampliando fortemente il piccolo marciapiede esistente. Inoltre ci saranno nuove alberature, illuminazione e 2 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Descrizione interventi –riqualificazione di via Pistoiese nel tratto tra via Giordano e via Rota

Su via Pistoiese il progetto prevede la riqualificazione del tratto tra l’incrocio con via Umberto Giordano e l’incrocio con via Nino Rota con l’istituzione della limitazione della velocità a 30 km/h, ovviamente con un unico senso di marcia in direzione del centro cittadino, condizione che consente di ridefinire i marciapiedi su entrambi i lati.

Per impedire la sosta selvaggia delle auto sui marciapiedi vengono sistemate fioriere, panchine e dissuasori. Completa il progetto la rivisitazione dell’impianto di pubblica illuminazione che viene sostituito da un impianto posto sullo spazio pavimentato più grande, che possiede un unico palo con due corpi luce: il primo alto che illumina la strada e il marciapiede posto a sud e l’altro basso in grado di illuminare lo spazio pavimentato pedonale e ciclabile creato.

La nuova pavimentazione dei marciapiedi e dei percorsi promiscui, realizzata con calcestruzzo unigranulare è resistente in quanto dotata di un doppio strato di finitura realizzato con cemento ad alta resistenza integrato con una soluzione nanotecnologica che consente di essere autopulente (self cleaning) e fotocatalitica, cioè in grado di ridurre le sostanze inquinanti organiche e inorganiche.

Area di parcheggio pubblico tra via Nino Rota e via Orti del Pero

In tutta l’area oggetto dell’intervento di riqualificazione saranno complessivamente realizzati 185 posti auto, a fronte dei 181 posti auto esistenti. Questi comprendono 13 posti auto per persone con ridotta o limitata mobilità e 6 posti per il carico/scarico delle merci.

L’area su via Rota è posta a meno di 20 metri in linea d’aria da via Pistoiese e caratterizzata da un’area scoperta di proprietà privata che versa in stato di abbandono e che risulta già destinata a parcheggio pubblico dal Piano Operativo recentemente. Attraverso l’esproprio, già in fase avanzata, l’area verrà immessa nel patrimonio del Comune con lo scopo di aumentare l’offerta di parcheggi con la realizzazione di 21 posti auto (19 posti auto ordinari + 2 posti dedicati alle persone con disabilità).

Area di parcheggio pubblico in Piazza 5 Marzo

Rendering riqualificazione via Pistoiese a Prato 2

È posta a diretto contatto con via Pistoiese e con via Giordano; attualmente è un’area di proprietà privata che versa in cattivo stato di manutenzione e che è destinata dal Piano Operativo vigente a parcheggio pubblico. Tale area, da espropriare, realizzerà 16 posti auto (15 posti auto ordinari + 1 posto dedicato alle persone con disabilità). Nella parte dell’area a contatto con via Giordano, inoltre, viene installata una “ciclo stazione” per facilitare lo scambio tra l’uso dell’auto e quello della bicicletta. Si tratta di un elemento di arredo urbano che consente di stazionare le biciclette private in sicurezza e protezione.

Costituzione della “Zona 30” del Macrolotto Zero

La riqualificazione di via Pistoiese e di via Giordano rappresenta il primo passo verso la costituzione di una Zona 30 che interessa una buona porzione del quadrante urbano Macrolotto Zero. Limitare la velocità su via Pistoiese a 30 km l’ora e, progressivamente, estendere il provvedimento alle strade che diramano da questa in direzione nord e in direzione sud, favorisce una razionalizzazione del traffico e della sosta che difficilmente sarebbe attuabile senza la visione di assieme proposta dal PUMS.

Arredi, alberature e pubblica illuminazione

La nuova sistemazione di via Pistoiese consente di attrezzare lo spazio con sedute ed aree verdi allo scopo di rendere l’infrastruttura piacevole e favorevole alla sosta. Il progetto prevede, infatti, una serie di panchine e di cubi dello stesso materiale, che assolvono anche la funzione di dissuasori per le auto, posizionati nella parte più ampia del grande marciapiede.

In prossimità degli attraversamenti pedonali nella zona dove sorge l’intervento di Medialibrary, Bar e Coworking, sono state posizionate delle vasche che accolgono degli alberi; lungo la strada una serie di grandi aiuole poste a livello del marciapiede accolgono arbusti di vario tipo per dare piacevolezza alla strada e mitigare gli effetti negativi del traffico veicolare. Il grande marciapiede su via Giordano ospita una serie di alberature di prima grandezza con l’intento di attribuire un aspetto da viale alberato alla strada che, fino ad oggi, ha avuto più un’immagine di strada tipica delle zone industriali.

[comune di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email