VIA DI MEZZO, DOVE I LADRI SE LA SPASSANO

In questa strada di notte può accadere di tutto
In questa strada di notte può accadere di tutto

QUARRATA.  Ci sono le condizioni ideali per delinquere, in via di Mezzo, tra gli Olmi e Vignole: terra tetto in fila lungo la strada, totalmente al buio, con alle spalle campi sconfinati. Basta aspettare il calare della sera per decidere in quale appartamento introdursi; poi, per scappare, basta girare intorno alla casa oggetto di attenzioni e dileguarsi tra il verde.

Queste elementari considerazioni devono averle tratte anche i malviventi che nelle ultime due settimane hanno preso di mira alcune abitazioni della zona, svuotandole. Qualche vittima se n’è accorta in flagranza di reato del crimine che stava subendo, ma in piena notte, rincorrere giovanotti tra l’erba alta e le sterpaglie, non è impresa da poco.

“Subimmo un furto due anni fa – racconta una residente della zona –. Nei giorni successivi alla denuncia, notammo un intensificarsi di volanti e pattuglie delle forze dell’ordine. Quel caso, però, fu isolato e con il tempo, la prevenzione è andata scemandosi. Nelle ultime due settimane i male intenzionati sono tornati prepotentemente all’attacco però e i furti sono bruscamente tornati all’ordine del giorno, allarmando tutti i residenti. La scorsa settimana sono entrati nell’appartamento attiguo a quello dove abito io e parlando con i vicini abbiamo scoperto che recentemente sono state molte le case ripulite dai ladri, gli stessi forse che la settimana ancora precedente avevano fatto razzìa sempre in via di Mezzo, ma nel tratto di strada che va alla Caserana”.

E i ladri possono fuggire indisturbati sul retro in questi campi (sullo sfondo via Ceccarelli)
E i ladri possono fuggire indisturbati sul retro in questi campi (sullo sfondo via Ceccarelli)

Il problema della microcriminalità non lo scopriamo certo ora in virtù di questa nuova segnalazione; è una triste piaga contemporanea contro la quale, al momento, le soluzioni non sembrano alla portata di mano. Un po’ di prevenzione, forse, però, non guasterebbe.

“La nostra via è completamente al buio e alle spalle delle abitazioni i campi offrono una via di fuga ideale”, continua a raccontare la donna che si è rivolta a noi per sensibilizzare il problema. Ce lo dice mostrandoci alcune foto scattate sempre in questi giorni nella zona dove abita, dove il buio pesto è rotto solo da piccoli bagliori che sono le luci interne delle abitazioni.

“Una sempre crescente presenza di Polizia e Carabinieri nella zona – aggiunge -, soprattutto nelle ore notturne, oltre che regalare maggiore serenità a tutti noi residenti, rappresenterebbe forse un ottimo deterrente per i delinquenti. E poi, qualche lampione, è forse il momento di mettercelo, nella zona”!

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento