via mozza sul gorone. LAVORI IN ANTICIPO SUL PROGRAMMA

Stamani il sopralluogo ai lavori alla presenza, tra gli altri di Matteo Biffoni, Sindaco del Comune di Prato, Filippo Alessi Assessore all’Ambiente del Comune di Prato, Simone Barni, Vicepresidente di Publiacqua, ed i tecnici dell’azienda
Al sopralluogo era presente anche il sindaco Biffoni

PRATO. Comune di Prato e Publiacqua hanno effettuato questa mattina un sopralluogo sui lavori in corso di sostituzione della rete idrica di via Mozza sul Gorone. Un lavoro strategico che, oltre a sostituire la rete di distribuzione locale, realizza un collegamento fondamentale sul cosiddetto anello idrico pratese funzionale a migliorare ulteriormente il servizio a tutta la zona nord ovest della città.

Proprio per questo motivo in accordo, con l’Amministrazione Comunale, si è deciso di intervenire subito su questo asse viario importante della città in modo da stabilizzare, prima dell’estate 2019, la pressione sull’area interessata dai lavori ed evitare, anche a causa di rotture che si potrebbero verificare anche in altre zone della città, mancanze d’acqua e disservizi alla popolazione.

Al sopralluogo erano presenti, tra gli altri, Matteo Biffoni, Sindaco del Comune di Prato, Filippo Alessi Assessore all’Ambiente del Comune di Prato, Simone Barni, Vicepresidente di Publiacqua, ed i tecnici dell’azienda.

Partiti l’11 febbraio scorso con le operazioni di allestimento cantiere, i lavori stanno procedendo a gran ritmo tanto da risultare in anticipo di quindici giorni sulla tabella di marcia prevista.

Una fase dei lavori

Ad oggi sono state posate circa 410 metri di tubazione di adduzione in ghisa di 40 centimetri di diametro ed altrettanti di condotta di distribuzione di 25 centimetri (330 metri) e di 15 centimetri (80 metri). È stato eseguito l’impegnativo attraversamento dell’incrocio con via Bologna, fase di lavorazione particolarmente delicata in virtù delle ricadute sulla viabilità, e, nel tratto di via Mozza sul Gorone compreso tra gli incroci con via Targetti e via Bologna, sono già stati effettuati il collaudo e le successive analisi di laboratorio sulla tubazione di 25 centimetri di distribuzione tanto che nei prossimi giorni sarà già possibile provvedere all’allacciamento delle utenze. Sempre sullo stesso tratto di strada, è invece in corso il collaudo della condotta di 40 centimetri.

Risultati parziali ma importanti, quelli appena descritti, raggiunti nonostante le diverse difficoltà incontrate dal cantiere nel suo avanzamento quotidiano (presenza di altri sottoservizi, doppio passaggio sul fosso del Gorone) e grazie alla fattiva collaborazione di direzione lavori, tecnici Publiacqua, impresa incaricata e referenti del Comune di Prato.

Al completamento dei lavori mancano (dati al 14 marzo) la posa di 70 metri di tubazione di 40 centimetri di diametro e di altrettanti della condotta di 15 centimetri.

SCOPO E COSTO DEI LAVORI

Come detto, l’intervento è finalizzato a potenziare il sistema idrico pratese con la posa di una nuova condotta, lunga oltre 500 metri per 40 centimetri di diametro, a servizio dell’anello idrico pratese, da via Cilianuzzo alla rotatoria di Viale Galilei. È inoltre prevista la sostituzione delle esistenti condotte di distribuzione di 10 centimetri di diametro di via Cilianuzzo e di 25 centimetri di via Mozza sul Gorone. Al loro posto saranno posate due condotte in ghisa rispettivamente di 15 e 25 centimetri.

Saranno inoltre realizzati oltre 50 nuovi allacci per le utenze servite dalle suddette tubazioni di distribuzione. L’investimento complessivo per questo intervento ammonta a oltre 750 mila euro

Ricordiamo che il cantiere procede per step successivi spostandosi sulla via interessata in direzione est-ovest. Ricordiamo, inoltre, che, per ridurre le tempistiche di lavorazione e l’impatto del cantiere sulla viabilità e le attività commerciali, sono previsti alcuni fine settimana con lavoro continuo anche durante le ore notturne, mentre, nelle altre giornate, le attività si sviluppano dalle ore 7 alle ore 19 circa.

[publiacqua]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email