viabilità in montagna. IL SINDACO MARMO IN AIUTO ALLA PROVINCIA

Comunicato stampa di Giorgio Fabbri referente Fdi-An per la Montagna Pistoiese sulla delibera di giunta dell’Unione di Comuni Montani con cui vengono messi a disposizione dell’ente provinciale uomini, mezzi e soldi per pulire le strade di sua competenza nel territorio montano
Giorgio Fabbri

SAN MARCELLO. Nella seduta della Giunta dell’Unione dei Comuni Montani Appennino Pistoiese, del 17 luglio u.s., è stato deliberato di accogliere la richiesta di collaborazione, giunta in modo”informale” dalla Provincia di Pistoia, finalizzata al miglioramento della viabilità lungo le strade provinciali che sono situate nel territorio montano.

In sostanza la giunta presieduta dal sindaco di San Marcello-Piteglio Luca Marmo, ha messo a disposizione della Provincia, uomini, attrezzature e soprattutto soldi, per ripulire da erba e piante i cigli delle strade di competenza dell’ente provinciale.

Nella delibera di giunta dell’Unione dei Comuni si dichiara esplicitamente che questo intervento non comporta spese aggiuntive a carico del bilancio dell’Unione stessa, in quanto erano già stati stanziati dei fondi per il Servizio Forestazione.

Tecnicamente il discorso è corretto; l’obiezione che sorge spontanea a questo punto è: ma se quei soldi sono stati iscritti a bilancio per attività legate alla forestazione e non sono stati spesi, perché utilizzarli proprio per sopperire a mancanze della Provincia, quando quest’ultimo ente a Pistoia e dintorni ha effettuato regolarmente il servizio di sfalcio erba e taglio piante lungo le strade di sua competenza?

Un’altra domanda: le entrate che derivano dal passaggio delle funzioni della ex Comunità Montana alla Provincia, che fine fanno?

Vengono reinvestite sul territorio montano?

Potrebbero essere sufficienti per coprire questo tipo di interventi?

A questo punto, visto che oltre allo svuotamento di competenze, di democrazia diretta nell’elezione del consiglio degli enti Provinciali, assistiamo ogni anno ad un impoverimento di risorse consistente degli enti stessi, sarebbe il caso di eliminarli definitivamente.

E non veniteci a dire che è tutta colpa di chi ha votato “No” al referendum costituzionale del 04/12/2016, perché la legge che le ha ridotte in questo stato è la Delrio-Renzi a targa Pd ed è stata attuata addirittura prima del referendum.

Giorgio Fabbri
Fdi-An Montagna Pistoiese

Leggi: G.U.27-2017

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento