VILLA MEDICEA E OMBRONE, RIPULITURA CON I “TREE CLIMBERS”

Manutenzione Villa Medicea
Manutenzione muro di sponda di Villa Medicea a Poggio a Caiano

POGGIO A CAIANO. Il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno ha appena concluso un intervento “spettacolare” sul muro di sponda della Villa Medicea di Poggio a Caiano lungo il torrente Ombrone.

Si è trattato di una manutenzione straordinaria per il controllo della vegetazione effettuata in un tratto di corso d’acqua classificato di II categoria, effettuato nell’ambito della convenzione con cui il Genio Civile della Regione Toscana ha affidato al Consorzio l’esecuzione.

Considerata l’impossibilità di accesso sia con i mezzi meccanizzati che a piedi il Consorzio ha dovuto incaricare una ditta specializzata nelle lavorazioni acrobatiche: una squadra di “tree climbers” si sono dunque calati in parete per tagliare le piante che dopo diversi anni avevano infestato il muro di sponda, raggiungendo dimensioni considerevoli e rischiando di comprometterne la stabilità. Operazione delicata e alquanto “scenografica” che non è certo passata inosservata destando molta curiosità negli appassionati di lavori pubblici.

“Troppo spesso il Consorzio trova difficoltà a percorrere le sponde e gli argini lungo i corsi d’acqua su cui opera a causa di orti, recinzioni ed altri manufatti il più delle volte illegittimi – spiega il presidente del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno Marco Bottino – Questa volta niente di brutto o irregolare, bensì il massiccio muro di sponda della splendida Villa Medicea di Poggio a Caiano, commissionata intorno al 1480 all’architetto Giuliano da Sangallo niente di meno che da Lorenzo il Magnifico e oggi patrimonio dell’Umanità”.

[matteini – consorzio bonifica 3 medio valdarno]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento