VIRTUOSISMO ED ESPRESSIVITÀ BAROCCA CON IL TRIO PINNOCK

Venerdì 6 marzo alle 21 nel Saloncino della Musica, Palazzo De’ Rossi

promusica_2015

PISTOIA. Il prossimo concerto della Stagione di Musica da Camera Promusica, promossa e finanziata dalla Fondazione Caript, propone un’immersione nel virtuosismo e nella ricchezza espressiva della musica barocca: un’occasione preziosa per ascoltare Buxtehude, Bach, Leclair, Froberger, Telemann e Rameau eseguiti dal clavicembalista Trevor Pinnock – uno dei più importanti specialisti di musica antica, nominato dalla Regina Elisabetta Officier des Arts et des Lettres – che si esibirà in trio insieme a Matthew Truscott (violino) e Jonathan Manson (viola da gamba), entrambi giovani insegnanti della Royal Accademy of Music di Londra.

Per informazioni sull’acquisto di biglietti: tel. 0573 974246/974249, info@fondazionepromusica.it, www.fondazionepromusica.it.

Programma

Dietrich Buxtehude (1637-1707), Sonata op. 1 n. 6 in Re minore per violino, viola da gamba e continuo BuxWV 257

Johann Jacob Froberger (1616-1667), Lamento sopra la dolorosa perdita della Real Maestà di Ferdinando IV dalla Suite
XII in Do maggiore per cembalo

Johann Sebastian Bach (1685-1750), Sonata n. 6 in Sol maggiore per violino e cembalo Bwv 1019

Jean-Marie Leclair (1697-1764), Sonata in Re maggiore op. 2 n. 8 per violino, viola da gamba e continuo

Jean-Philippe Rameau (1683-1764), Pièces de Clavecin en concerts n. 5 in Re minore per violino, viola da gamba e cembalo

Johann Sebastian Bach (1685-1750), Sonata n. 1 in Sol maggiore per viola da gamba e cembalo Bwv 1027

Georg Philip Telemann (1681-1767), Sonata in Mi maggiore per violino, viola da gamba e continuo Twv 42:E6

Trevor Pinnock
Trevor Pinnock

Trevor Pinnock è conosciuto in tutto il mondo come clavicembalista e direttore. Con la sua orchestra The English Concert, fondata nel 1972 e diretta per oltre trent’anni, è stato un pioniere nella pratica dell’interpretazione della musica barocca e classica sugli strumenti d’epoca.

Ora suddivide i suoi impegni tra la direzione delle principali orchestre sinfoniche, recital solistici, concerti da camera e progetti didattici.

A seguito del successo dell’opera Gabriel al Globe Theatre di Londra, ha ideato una piccola serie di concerti intitolati Pinnock’s Passions nei quali conduce un gruppo di musicisti barocchi alla scoperta della musica antica.

Tra le ultime registrazioni: il disco live del recital alla Wigmore Hall con musiche di Purcell, Handel e Haydn e il disco Emi delle Sonate per flauto di Bach con Emmanuel Pahud e Jonathan Manson, che ha vinto l’Echo Klassik Award.

Accanto all’intensa attività artistica, Pinnock è impegnato in progetti didattici alla Royal Academy of Music di Londra e alla Mozarteum University di Salisburgo. Nel 1992 ha ricevuto l’onorificenza Cbe dalla Regina Elisabetta ed è Officier des Arts et des Lettres.

Jonathan Manson
Jonathan Manson

Jonathan Manson svolge un’importante carriera sia come violoncellista che come gambista. Nato a Edimburgo, durante gli studi in America si è avvicinato alla musica barocca. Fondatore del quartetto di viole da gamba Phantasm, ha vinto numerosi premi tra i quali due Gramophone Awards nel 1997 e nel 2004.

Per dieci anni è stato primo violoncello dell’Amsterdam Baroque Orchestra, con la quale ha registrato tutte le Cantate di Bach e, insieme a Yo-Yo Ma, il Concerto per due violoncelli di Vivaldi. Jonathan Manson è professore alla Royal Academy of Music di Londra.

Truscott Matthew
Truscott Matthew

Matthew Truscott ha studiato alla Royal Academy of Music di Londra. Collabora regolarmente con The English Concert, Mahler Chamber Orchestra, The King’s Consort e le Concert d’Astrée.

Tra le registrazioni più recenti le Trio Sonate di Purcell con il Retrospect Trio e opere da camera di J.S. Bach con Trevor Pinnock, Jonathan Manson ed Emmanuel Pahud. È professore di violino barocco alla Royal Academy of Music di Londra.

[vannucci – fondazione caripit]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento