VOLTERRANI: «IN CONSIGLIO POLEMICHE FAZIOSE E INUTILI»

Una riflessione e qualche suggerimento per pensare alla concretezza dei Consigli Comunali e dell’amministrazione del territorio
Fabrizio Volterrani
Fabrizio Volterrani

AGLIANA. A seguito dell’esito del Consiglio Comunale di Agliana del 29 scorso si sono accese diverse polemiche, faziose e inutili: la funzione del Consiglio è quella di controllare il lavoro della Giunta presentando interrogazioni e interpellanze sull’operato del Sindaco e degli Assessori, provando – attraverso le mozioni – a proporre migliori soluzioni ai problemi esistenti riguardanti la cittadinanza aglianese. Non il Mondo!

Nel Consiglio abbiamo tutti assistito alla lettura e votazioni di mozioni che poco o nulla avevano a che fare con tutto ciò: la mozione su “Gaza”, era un’interpellanza, che non inerisce l’argomento “Pace nel mondo” come sostengono i promotori di Agliana in Comune, ma un sostegno al popolo palestinese e quindi una richiesta esplicita al Comune di Agliana di schierarsi a loro favore.

Sul doloroso tema della guerra, non è stata udita parola sulla guerra in Crimea, i due militari in India, l’orrore dell’Isis e il genocidio siriano o, più semplicemente, le guerre decennali nel cuore dell’Africa. Per alcuni, purtroppo, esistono solo i palestinesi motivo per il quale Obiettivo Agliana si è opposta alla mozione/interpellanza.

Altra considerazione importante nasce sulle mozioni presentate riguardanti problematiche già risolte: mi sembra cosa buona che la Giunta assorba velocemente le richieste protocollate e le risolva prima del Consiglio, ciò permetterebbe un’efficienza mai vista prima. Ecco che allora sarebbe auspicabile un miglior rapporto tra Gruppi dei consiglieri e la Giunta che porterebbe a protocollare meno richieste, discutere meno mozioni e raggiungere risultati di massima capacità funzionale dell’amministrazione.

Tutto ciò non è un esercizio teorico e lo stesso Assessore Fontana mi ha garantito che ci stanno già lavorando, assicurandomi il loro impegno per una veloce soluzione delle problematiche ventilate all’esame del Consiglio. Fino ad oggi, sembra chiaro invece che esiste una vera e propria caccia alla ricerca della massima “esposizione mediatica” per dimostrare ai cittadini aglianesi un’azione politica intensa, ancorché estranea al territorio e intrisa di ideologismi di effetto massmediatico.

Sulle mozioni presentate da due gruppi di opposizione relative all’informatizzazione delle “segnalazioni di problemi sul suolo cittadino” vorrei porre l’accento su alcuni particolari che hanno spinto Obiettivo Agliana a votare contro. In un centro urbano di 18.000 abitanti, non serve un sistema informatico per segnalare l’abbandono di un armadio, una panchina rotta o un’aiuola in disordine: sarebbe più facile contattare il Servizio preposto o un Consigliere Comunale ed esplicitare il problema.

Comunque, prima di dotarmi di uno strumento tecnologico predisporrei flussi organizzativi atti a recepire simili richieste, lavorerei per la condivisioni di maggiori “livelli di servizio” (Sla: service level agreement). Solo quando tutto è operativo ed inizia a fornire risultati, potremmo pensare all’informatizzazione… questo invece mi sembra il solito errore: comprare la sella prima di avere il cavallo.

Ridicola la discussione nata tra i due gruppi di sinistra per chi aveva presentato prima, e poi emendato, il riconoscimento delle coppie omosessuali: il gruppo dell’opposizione ha votato contro perché l’emendamento (riportato parimenti anche nella loro mozione) era stato inserito dopo la presentazione della loro: hanno negato il voto a una cosa che loro stessi avevano proposto. Cui prodest?

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “VOLTERRANI: «IN CONSIGLIO POLEMICHE FAZIOSE E INUTILI»

Lascia un commento