wonderland italy. DRAGHI E I CAPPONI DI RENZI

ALLORA, siamo messi così: amiamo gli animali naturalmente

… siamo tutti San Francesco

e cantiamo a squarciagola…

e qui non mi vengono termini pubblicabili.

Intanto, fuori dal circo Draghi ha parlato….

PRIMA O POI DOVEVA FINIRE

Ma guarda un po’, che sono saltati fuori i verbali della riunione Bce di fine aprile. E cosa c’è scritto? C’è scritto che nella prossima riunione del board a giugno si iniza a discutere su come uscire dal Qe e su come comunicarla ai mercati.

Intanto Draghi è andato a Tel Aviv a prendersi la solita laurea Honoris Causa e lì ha parlato. Ha detto due cose importanti:

  • che la ripresa nell’area Ue accelera e la crisi è alle spalle: è vero, anche se qui non ce ne accorgiamo. Non ce ne accorgiamo perché siamo abituati a pensare che quello che accade in Italia è ciò che accade ovunque. Ma non è così, siamo ormai un Paese marginale e chi pensa che l’Italia è troppo grande e importante per fare la fine della Grecia o peggio, vive di illusioni.
  • Che le recenti elezioni in Francia, Olanda e Germania dimostrano che una maggioranza silenziosa vuole l’Euro e l’Ue e che quindi è ora di ripartire con altri passi verso l’integrazione.

A noi italiani parrà incredibile, ma è così: gli europei sono mediamente soddisfatti del loro tenore di vita. E noi faremmo meglio a iniziare a pensare agli anni che Draghi ci ha regalato per mettere i conti in sicurezza e che abbiamo gettato al vento insieme ad altri 240 miliardi di euro in nuovo deficit.

SARÀ UN CASO

Sarà per questo motivo che Renzi vuole le elezioni a settembre, cioè a soli 3 mesi dalla scadenza naturale della legislatura? Sarà perchè in ottobre c’è la legge di stabilità con i suoi 30 miliardi di clausole di salvaguardia (leggasi aumento delle tasse ovvero dell’Iva) da attivarsi obbligatoriamente, che il nostro ha continuato a mettere e procastinare per poter farsi dare il permesso dall’Ue di fare altro debito?

Sarà che è ben conscio che sarebbe per lui un disastro elettorale un aumento dell’Iva con questo governo?

Naturalmente lui darà la colpa ai tedeschi, ma la colpa è solo sua… e nostra se ancora lo voteremo.

[Massimo Scalas]

[Fonte: Bce]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento