zitti & puce dice il duce. VIA BRUNELLA: SE I SOLDI DEL POPOLO SONO “A GRATIS” PERCHÉ NON BUTTARLI VIA? TANTO NON COSTA NULLA…

Una strada asfaltata di recente che dovrà essere sbranata per dare il passo alla fognatura. Così con due spese si è ottenuto un unico fondo stradale sbrindellato e indecente anche sotto il profilo dei costi. Avanti, popolo! Perché la procura non vende, non sente e non parla

 

E qui scende in campo il maxi-dirigente XXL dell’Area 3, Iuri Gelli, perché territorio e lavori pubblici competono proprio a lui: perciò non può e non deve dire che non sapeva e non era al corrente

 

TRA VIA BRUNELLA E VIA FONTEMORANA

GIÒCAN TUTTI A GIOCARE A CHI PIÙ SBRANA

 


Quarrata, Via Brunella. A terra le segnature in rosso per lo sbrano stradale

 

DICEVA un Tizio, nipote del famosissimo Pipone di Valdichiana, quando aveva a portata di orecchio una parola che terminava in -ella, tipo Via Brunella, diceva: «Ce l’hai bòna la sorella?».

E al Comune di Quarrata, da quanto ci segnalano alcuni cittadini a confine con Carmignano, lato Catena/Sud-Est verso Colle, la sorella ce l’hanno fin troppo «bòna e generosa».

E se lo possono permettere, perché… hai voglia a segnalare le cose storte alla procura di Pistoia! Sotto questo profilo la città di Vanni Fucci e di Cino il giurista, dovrebbe cambiare sùbito nome: lasciar da parte i “filoni di pane” dell’etimologia topònima (che non viene da tòpa, signora Ponticelli; e non è sessista) e assumere il degno nome di Ducato di Sabbioneta o di Lignano Sabbiadoro, per come vi funzionano le cose.

Il quattrino del popolo, a Quarrata, sembra che sia “a gratis”: in altri termini non costa nulla né al Mazzanti okkiònico, né tantomeno alla sua giunta in ciabattine di pelle d’Anpi e nastrini di bandierina mattarellica biancorossa.

E qui scende in campo il maxi-dirigente XXL dell’Area 3 (non per tutti, ma buon per sé); il rinomato incensatissimo insabbiatore geometra-ingegner Iuri Gelli, ormai confermatamente cognato di un pezzo da 90 del Pd, il senatore Dario Parrini – confermatamente grazie al suo silenzio, perché Iuri si è sempre avvalso della facoltà di non rispondere. Scende in campo perché territorio e lavori pubblici competono proprio a lui: perciò non può e non deve dire che non sapeva.

Via Brunella ce l’hai bòna la sorella, era stata – ci dicono – asfaltata non troppo tempo fa: anche se, precisano, il Comune di Carmignano sembra avesse avvertito il megadirigente galattico XXL, caro al Mazzanti, che da lì a non troppo, la fognatura carmignanense sarebbe dovuta transitare per quella via.

 

Quarrata, Via Brunella. A terra le segnature in rosso per lo sbrano stradale

Farlo capire ai quarratini – però – è più difficile che far, come San Francesco, la predica agli uccelli. Perfino Totò in Uccellacci e uccellini, di P.P. Pasolini, riesce a farsi intendere dai pennuti pettegoli. Altra cosa, evidentemente, sono i Pd.

E ora che Quarrata via Brunella se l’era asfaltata,
è arrivato Carmignano, che risvòltola tutto il piano…

Complimenti a tutti, dal capo supremo dell’ingegneria (che non di rado nasconde i fogli e li e butta via…), alla giunta più disorientata che ci sia: alle opposizioni che dovrebbero scappar via.

E – direbbero i laureati del terzo millennio quadrizzòccolo – anche sepolgersi dalla vergogna dell’inettitudine e così sia.

La satira è paradosso: leva la ciccia e ti lascia l’osso. Che tocca, immancabilmente e comunque, al popolo: sempre bue, cornuto e mazziato, vero Mazzanti?

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]

 


Quarrata, Via Brunella. Segnali ed escavatore per lo sbrano stradale

 

La Musa della Satira e della Commedia

 

Proviamo a chiedere di indagare alla procura di Pistoia?
Finirà come la storia dell’inceneritore di Montale, chiusa dopo 7 anni di non-indagini – ci dicono – con la richiesta di Leonardo De Gaudio di «archiviare», verbo transitivo (di fatto transita solo quello) che, nel nuovo “Vocabolario dell’Accademia della Crusca e della Semola” sembra significhi «far passare tutto da Sabbioneta o da Lignano Sabbiadoro».
Caro popolo, non è tempo di avere paura: è quello di farla e di farla fare finita!

Seguirà una puntata speciale su Via Fontemorana

 


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email